Al via la realizzazione di 17 MWp di impianti fotovoltaici in PPA in Sicilia

by editore
moduli

Canadian Solar, Manni Energy e TrailStone hanno siglato un accordo decennale in modalità PPA per il ritiro dell’energia elettrica prodotta da 17,6 MWp di impianti fotovoltaici situati in Sicilia. TrailStone, trader globale e investitore in commodities, ritirerà il 100% dell’energia prodotta, la cui proprietà è suddivisa tra Canadian Solar, che detiene il 51% delle quote e Manni Energy (49%).

Il portafoglio è composto da cinque impianti realizzati in regime di market parity, che dovrebbero entrare in esercizio nel secondo trimestre del 2019. La produzione prevista è di circa 34 GWh all’anno. Il contratto di PPA ha scadenza di dieci anni e floor fisso con un meccanismo di condivisone dell’eventuale updside.

«L’accordo è tra i primi di questo genere in Italia e apre la strada agli investimenti dei privati con un ritorno dell’investimento prevedibile e a un livello competitivo di guadagni, anche rispetto alle fonti energetiche tradizionali», ha dichiarato Franco Citron, Ceo di Manni Energy. «Questo schema si sposa perfettamente con gli obiettivi di sostenibilità del Gruppo Manni».

John Redpath, Ceo di TrailStone, ha aggiunto: «La strategia di TrailStone è gestire gli impianti eolici e solari offrendo servizi digitalizzati a elevato valore aggiunto. Offrendo soluzioni a lungo termine per le rinnovabili ci collochiamo in prima linea nella transizione energetica».

«Questo straordinario traguardo segna l’inizio di una nuova era del fotovoltaico senza sussidi in Italia», ha concluso Shawn Qu, presidente e amministratore delegato di Canadian Solar. «Oggi l’energia elettrica prodotta dal fotovoltaico può essere venduta a un prezzo inferiore rispetto a quello dell’energia prodotta dalle fonti tradizionali. Si aprono così nuovi orizzonti, per un mercato indipendente dai programmi di sostegno governativi».

Solare B2B Weekly

condividi:
Share

Articoli Correlati