SunBallast: nel 2019 vendite in Europa a +95%

by editore
SunBallast

Lo scorso anno SunBallast ha registrato una crescita del 95% del volume d’affari in tutta Europa. I risultati sono legati principalmente alla spinta delle vendite dei sistemi di montaggio Connect per impianti fotovoltaici su tetti piani, che hanno coperto un quinto del totale venduto.

«Altissimo anche l’apprezzamento e l’utilizzo dei nostri sistema a vela, e in particolare il modello a 5° che permette di realizzare fino a sei file consecutive sia in orizzontale sia in verticale», spiega Maurizio Iannuzzi, titolare di SunBallast. «Nel 2019 c’è stato anche un incremento di zavorre Custom, realizzate su specifiche richieste per risolvere problematiche di svariata natura progettuale: ombreggiamento, carichi ridotti, ventosità elevate e ostacoli in copertura».

Nel corso del 2019 l’azienda ha investito molte energie per rafforzare il servizio di consulenza, triplicando il numero di dipendenti nell’area tecnica e commerciale. Per dare equilibrio a questa crescita, anche il sistema produttivo è stato rinnovato e potenziato, riducendo notevolmente i tempi di evasione ordine anche per grosse quantità, mantenendo un alto standard qualitativo.

«Il management di SunBallast dedica molta della propria attenzione alla formazione dello staff, considerato dalla proprietà il vero patrimonio aziendale», continua Iannuzzi. «Il programma di formazione prevede una schedula di studio di 2 ore e mezza a settimana per ogni operatore, in aggiunta alla formazione già prevista dalla normativa. Questo programma tocca diverse tematiche, sia tese ad implementare le competenze su mansioni specifiche, in base al posto occupato all’interno dell’organigramma aziendale, che a più ampio raggio, seguendo corsi del Hubbard Management System». L’espansione del team ha reso necessaria l’acquisizione di un nuovo terreno su cui verrà costruita un’ulteriore sede, adiacente a quella attuale.

«Nonostante gli investimenti nel corso del 2019 e quelli già deliberati per il 2020», conclude Iannuzzi, «l’oculata pianificazione e gestione finanziaria continua a mantenere l’azienda in uno stato di solvenza e libera da aiuti bancari. Questo crea una condizione in cui si lavora meglio e si vive più sereni. La stabilità finanziaria assume inoltre un aspetto rilevante per la tutela di tutti i clienti, e dei consumatori finali, i quali possono contare su fornitore stabile. Un fornitore che potrà onorare gli impegni presi sia sul breve che lungo periodo».

SolareB2B Weekly

condividi:
Share

Articoli Correlati