Nuovi riconoscimenti per i moduli Solarwatt

by editore

Dopo avere ricevuto le cinque stelle, quindi il massimo dei voti in tutte le categorie, dal progetto Clear, i moduli doppio vetro Solarwatt hanno avuto i riconoscimenti anche dal British Board of Agrément, organizzazione inglese indipendente che certifica la qualità dei processi produttivi.

Il progetto Clear (“enabling Consumers to Learn about, Engage with and Adopt Renewable energy technologies”) rientra nelle iniziative della comunità europea per il raggiungimento degli obiettivi climatici del 2020 e ha l’obiettivo di abbattere alcune barriere culturali dei consumatori, fornendo loro gli elementi per potere effettuare scelte consapevoli su temi di energia rinnovabile e autonomia energetica. L’obiettivo dei test, effettuati da esperti indipendenti del settore fotovoltaico, era valutare il processo di produzione dei moduli fotovoltaici con particolare attenzione alle fasi di assemblaggio e di laminazione sia delle singole celle che dei moduli completi. Sono state inoltre verificate le procedure di controllo prima della produzione e il processo di controllo di qualità.

I riconoscimenti del British Board of Agrément nascono dall’avere superato con successo le certificazioni previste dal Microgeneration Certification Scheme, uno schema riconosciuto a livello internazionale dal BEIS (Department for Business, Energy & Industrial Strategy), per assicurare la qualità nei processi di produzione.

«I riconoscimenti ottenuti confermano la elevata qualità dei nostri moduli fotovoltaici, praticamente indistruttibili» spiega Giorgio Soloni, managing director di Solarwatt Italia.

«Nulla è lasciato al caso nel processo produttivo della nostra azienda, che prevede un accurato controllo sia dei componenti che del ciclo di produzione, ed è per questo che i moduli fotovoltaici in doppio vetro hanno 30 anni di garanzia sia sul prodotto che sulla produzione energetica».

I moduli doppio vetro Solarwatt sono sottoposti a numerosi test: resistenza a grandine con diametro e massa 6 volte superiore rispetto a quanto previsto dal IEC 61215, 600 ore di prove con escursioni di temperatura estrema (TCT test), resistenza a carichi fino a 10 Kilo Pascal (unità di misura che indica la resistenza dei materiali e il loro moduli di elasticità), 5000 ore di DHT Test (resistenza a 85 gradi con 85% di umidità): questi i test estremi che qualificano i moduli doppio vetro Solarwatt.

Per maggiori informazioni: www.solarwatt.it

condividi:
Share

Articoli Correlati