Italia Solare al Governo: “Urgente recepire la direttiva europea su autoconsumo e comunità energetiche”

by editore
febbraio

Italia Solare, in una lettera inviata a Luigi di Maio, ministro dello Sviluppo economico, chiede l’immediato recepimento delle norme in materia di autoconsumo e comunità energetiche della Direttiva 2001/2018/UE sullo sviluppo delle fonti rinnovabili.

La missiva, sottoscritta da Anev, Greenpeace, Legambiente, Kyoto Club e WWF, sottolinea l’importanza di aggiornare il quadro normativo italiano sull’autoconsumo, attualmente “costituito da disposizioni frammentarie e disorganiche, incapaci quindi di dare segnali di lungo periodo agli investitori. Le installazioni di impianti da energia rinnovabile sono sostanzialmente ferme da cinque anni anche a causa del fatto che ancora si attende l’emanazione del DM FER1 necessario a far ripartire il settore”.

Le associazioni sottolineano inoltre come la gestione dei mercati, delle reti e del dispacciamento di energia elettrica siano ancora integralmente basati sul presupposto di un sistema centralizzato di produzione di energia. Le comunità di energia rinnovabile potrebbero inoltre costituire uno strumento di solidarietà e supporto molto efficace per le situazioni di disagio sociale.

“In mancanza di un quadro normativo organico per la generazione distribuita il raggiungimento degli obiettivi contenuti nella proposta di Piano Energia Clima al 2030 è impossibile”, prosegue la lettera. “Auspichiamo l’urgente recepimento di tutta la direttiva sfruttando l’imminente legge di Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione Europea – Legge di delegazione europea 2018, o perlomeno l’adeguamento immediato attraverso tale provvedimento alla nuova normativa in materia di autoconsumo e comunità di energia rinnovabile di cui agli Articoli 21 e 22 della sopracitata Direttiva 11, dicembre 2018 n. 2001/2018/UE sulla promozione dell’uso di energia da fonti rinnovabili, che rivestono carattere di assoluta urgenza”.

Per visualizzare il testo integrale della lettera clicca qui

Solare B2B Weekly

condividi:
Share

Articoli Correlati