IHS rivede le stime per il 2018: 10 GW fotovoltaici in meno per la frenata della Cina (-9%)

by editore
incentivi

L’inaspettata frenata della Cina ha spinto i principali analisti a rivedere le previsioni relative alle nuove installazioni fotovoltaiche a livello globale nel corso del 2018. IHS, ad esempio, prevedeva 113 GW di nuovi impianti nel mondo, con una crescita del 13% rispetto al 2017. Di questi, 53 GW sarebbero stati da attribuire alla Cina. Ma quest’anno il gigante asiatico potrebbe registrare una contrazione del 20-25% dei nuovi impianti. Questo fenomeno potrebbe generare un aumento delle esportazioni, con una conseguente guerra dei prezzi tale da spingere al ribasso i listini. A partire dal secondo semestre dell’anno, il prezzo dei moduli fotovoltaici potrebbe calare del 35%. In particolare, IHS stima per il 2018 una nuova potenza installata di circa 103 GW, 10 GW in meno rispetto alle stime iniziali. Si tratterebbe quindi di una flessione del 9% delle stime iniziali.

Per altre informazioni su IHS clicca qui

bannerinonews2

condividi:
Share

Articoli Correlati