GSE: incentivi sospesi in caso di mancato adeguamento degli inverter alle prescrizioni del Codice di Rete

by editore

Il mancato adeguamento degli inverter di impianti fotovoltaici entrati in esercizio entro il 31 marzo 2012 alle prescrizioni dell’Allegato A.70 del Codice di Rete di Terna può portare alla sospensione dell’erogazione degli incentivi da parte del GSE, nonché dell’efficacia delle convenzioni di Ritiro Dedicato e Scambio sul Posto. Il provvedimento, come spiega il GSE, interessa gli impianti fotovoltaici di potenza superiore a 6 kW connessi alla rete di bassa tensione, e gli impianti di potenza fino a 50 kW connessi alla rete di media tensione, per i quali è stato segnalato dalle imprese distributrici competenti il mancato adeguamento alle prescrizioni dell’Allegato A.70 del Codice di Rete. La sospensione non comporta la decurtazione degli incentivi spettanti. L’adeguamento degli inverter, previsto per garantire stabilità e sicurezza degli impianti, era stato normato dalla delibera 84/2012/R/EEL dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, e dalle successive modifiche apportate dalla deliberazione 243/2013/R/EEL. I titolari degli impianti interessati dalla sospensione delle convenzioni e dell’erogazione degli incentivi riceveranno dal GSE una notifica a mezzo e-mail con i riferimenti dell’impianto e del relativo rapporto contrattuale oggetto di sospensione. Il ripristino dell’erogazione dei corrispettivi sospesi avverrà in seguito alla comunicazione dell’impresa distributrice competente che attesti l’avvenuto adeguamento dell’impianto fotovoltaico.
Per informazioni contattare il numero verde 800.16.16.16 da telefono fisso o il numero 199.20.60.20 da telefono mobile.

(sb)

condividi:
Share

Articoli Correlati