Cina: nel 2019 sussidi al FV per 448 milioni di dollari

by editore
incentivi

La National Energy Administration ha reso noto che il governo cinese garantirà sussidi al fotovoltaico per circa 448 milioni di dollari nel 2019. Di questi, circa 112 milioni saranno destinati al mercato fotovoltaico residenziale.

Inoltre, stando alla banca di investimento californiana Roth Capital Partners, il raggiungimento dei 40 GW di nuova potenza installata ipotizzata per il 2019 dipenderà dall’abilità della NEA di identificare entro fine giugno i progetti solari che avranno priorità di realizzazione e che saranno sovvenzionati con i sussidi statali.

In particolare, secondo Roth il raggiungimento di una simile nuova capacità probabilmente richiederà che sia nel terzo che nel quarto trimestre del 2019 vengano realizzati nuovi impianti per 15 GW, più del record pari a 14,3 GW registrato nel secondo trimestre del 2018. Sempre secondo Roth, a febbraio la nuova capacità si è attestata a soli 1,2 GW che seguono i 3,4 GW realizzati a gennaio. Tuttavia gli analisti della banca non escludono un’importante accelerazione nella seconda metà dell’anno, che dipende appunto dalla capacità della NEA di stilare un elenco dei progetti da sovvenzionare.

Queste informazioni rappresentano un passo avanti che smuove la situazione di stallo che ha caratterizzato le ultime settimane. Le autorità governative e gli investitori del fotovoltaico sono infatti in attesa di informazioni certe sulla politica futura inerente il mercato solare cinese. Tra gli ultimi documenti pubblicati, quello che spiega come i progetti in grid parity e quindi realizzabili senza sussidi avrebbero avuto la priorità nei prossimi 18 mesi, che rappresentano un periodo di transizione verso un mercato totalmente libero dagli incentivi previsto per il 2021.

Per maggiori informazioni sull’argomento leggi anche questa news.
Solare B2B Weekly

condividi:
Share

Articoli Correlati